NOVITA' PER LE FUTURE EDIZIONI DEL PREMIO ELBA
COMUNICATO STAMPA DEL PREMIO LETTERARIO ELBA PORTOFERRAIO. Novità per il "Premio letterario internazionale Isola d'Elba", le ha decise, nell'ultima riunione, il "Comitato promotore" che punta ad un'edizione 2006 potenziata. L'evento culturale si concluderà sabato 10 giugno 2006 e la serata finale della 34esima edizione dovrebbe essere affidata ad un conduttore di prestigio. La sede dell'Premio Elba sarà ancora Portoferraio e non si esclude la possibilità di vedere la manifestazione prendere vita in una piazza o in altro luogo caratteristico all'aperto. Il Comune di Portoferraio, per tale occasione, metterà a disposizione il proprio personale e all'architetto Marco Cardenti andrà il compito di fare un progetto per la scenografia dell'appuntamento. Tra le ipotesi emerge anche la realizzazione di un più ampio momento di intrattenimento, affidato a personaggi del mondo dello spettacolo e non solo. Si vogliono realizzare eventi culturali collaterali, a monte della cerimonia conclusiva, ad esempio un incontro pubblico con i tre futuri finalisti del Premio o con vincitori di edizioni precedenti. E non finiscono qui le innovazioni; il "Comitato promotore", diretto da Antonio Bracali, ha varato pure una commissione per studiare ulteriori evoluzioni per l'edizione 2007, sempre per creare nuovo movimento culturale intorno al "Premio Elba". La progettazione di questo aspetto è stata affidata a tre componenti del Comitato, vale a dire Giorgio Barsotti, Stefano Bramanti e Marco Cardenti, ai quali si affiancherà Icilio Disperati, direttore dell'Apt. Resta vivo il problema dei finanziamenti alla manifestazione fondata nel 1962 e che ha assegnato il massimo riconoscimento a personaggi del calibro di Eugenio Montale, Mario Luzi, Mircea Eliade e tanti altri. Ad oggi hanno assicurato i contributi il Monte dei Paschi e la Fondazione del medesimo istituto di credito, che offrono il sostegno più rilevante, quindi il Comune di Portoferraio, l'Apt e l'Aee. Altri stanno per aderire e indubbiamente occorro altri sponsor per far crescere questo evento, che intende diffondere la cultura e la migliore immagine dell'isola. Il Comitato ha nel frattempo inviato il bando 2006 del concorso letterario, alle case editrici e agli enti culturali interessati, bando che a giorni sarà visibile sul sito www.premioletterarioelba.it (stefano bramanti)
 
LA SCOMPARSA DEL GIURATO VETTORI

PORTOFERRAIO. Il Comitato promotore del Premio letterario isola d'Elba Raffello Brignetti ha espresso il cordoglio per la scomparsa del noto letterato Vittorio Vettori, membro per lunghi anni della Giuria del concorso isolano. Lo ha fatto per voce di Antonio Bracali, che dirige il Comitato, e con lui si è espresso Alberto Brandani, presidente della Giuria. "Ancora un lutto colpisce la "famiglia" del nostro premio letterario,- ha detto Bracali- dopo le perdite di Alfredo Cattabiani e di Oreste Del Buono, membri notevoli della Giuria e di Aulo Gasparri, docente, preside e giornalista, che faceva parte del Comitato promotore, anche lui scomparso qualche settimana fa, ora è venuto a mancare il professor Vittorio Vettori e quindi non abbiamo più il suo prezioso contributo d'illustre giurato". Il dolore dei membri del Brignetti è stato immediatamente comunicato alla famiglia dello scrittore casentinese, un rimpianto che colpisce tutti quelli che credono nel Premio elbano e lo sostengono con convinzione, per tramandarne il prestigio, unanimemente riconosciuto, prestigio ottenuto anche grazie all'autorevolezza di grandi personaggi della cultura come Vettori, da sempre protagonista della giuria letteraria del Brignetti.(s.b)

 

CENNI BIOGRAFICI Vittorio Vettori, toscano, ha diretto differenti collane e riviste presso vari editori italiani. Ha pubblicato numerose opere di poesia, fra cui Acquadarno, Una lunga gioventù, Contropianto in morte di Ugo Fasolo, Uxoria, Eleusis: il libro delle Chimere; opere di narrativa, fra cui L'amico dei Machia, Diario apocrifo di Aldo Moro prigioniero, L'oro dei vinti, Il Vangelo degli Etruschi; opere di saggistica, fra cui le monografie in sei volumi su Croce e Gentile, la Storia letteraria della civiltà italiana, D'Annunzio e il mito del superuomo, Ezra Pound e il senso dell'America, Giovanni Papini, Dalla parte di Frate Sole.

 
L'ULTIMA RIUNIONE DEL COMITATO PROMOTORE
PORTOFERRAIO. Buona l'adesione degli scrittori partecipanti all'edizione 2004 del Premio letterario Brignetti. Il dato emerge dalla riunione del Comitato promotore, diretta dal presidente Antonio Bracali nei locali dell'Aee, e mentre c'è attesa per la riconferma di Maria Grazia Cucinotta nelle vesti di madrina, spunta un problema per la sede della manifestazione, ora che l'abituale appuntamento alla sala congressi De Laugier è reso più difficile dalla trasformazione del locale in cinematografo. Nella stessa riunione sono stati ricordati Vittorio Vettori, membro autorevole della giuria e Aulo Gasparri del Comitato, recentemente scomparsi. "Dobbiamo valutare la nuova situazione per realizzare la cerimonia annuale- ha commentato Bracali- con qualche modifica di programma o altri aggiustamenti di certo risolveremo la questione". Al vaglio quindi le soluzioni e nell'incontro i convenuti hanno discusso anche di Maria Grazia Cucinotta che tra non molto dovrebbe scogliere il nodo della sua partecipazione in qualità di madrina dell'incontro culturale."Sì- ha precisato Bracali- speriamo che la bella e brava attrice ci dia l'ok e quindi rinnovi la sua presenza all'Elba del 2003, che abbiamo messo in archivio anche nel nostro sito internet, vistabile all'indirizzo "www.premioletterarioelba.it". I partecipanti hanno infine commemorato Gasparri e Vettori, deceduti poche settimane fa."Ancora lutti colpiscono la famiglia del nostro premio letterario,- è stato detto- dopo le perdite recenti di Alfredo Cattabiani e di Oreste Del Buono, membri notevoli della giuria, adesso ci hanno lasciato Aulo Gasparri che faceva parte del Comitato promotore, da molti anni, offrendo competenza e preparazione. E purtroppo abbiamo perso anche il professor Vittorio Vettori noto scrittore e illustre nostro giurato. Abbiamo espresso il cordoglio alle famiglie". (s.b)
 
PREMIO BRIGNETTI 2004: DECISA LA TERNA DEI FINALISTI

PORTOFERRAIO. John Banville, Giorgio Montefoschi e Stephen Vizinczey sono i tre finalisti dell'edizione 2004 del "Premio Letterario Isola d'Elba -Raffaello Brignetti", rispettivamente con "L'invenzione del passato" (Guanda), "La sposa" (Rizzoli) e "Elogio delle donne mature" (Marsilio). Questo è l'esito della selezione delle numerose opere pervenute, operata dalla giuria letteraria riunitasi nei giorni scorsi, sotto la presidenza di Alberto Brandani e recentemente integrata da tre nuovi ingressi, vale a dire il professor Marino Biondi, docente di Storia della Critica nella facoltà di lettere all'università di Firenze, quindi Maria Latella, nota giornalista del "Corriere della Sera" e Pierluigi Battista opinionista del quotidiano "La Stampa" e titolare della rubrica "Batti e ribatti" del Tg 1 Rai. Il presidente Brandani ha sottolineato con soddisfazione che tra le numerose opere prese in considerazione, molte sono di elevata qualità e la scelta è stata "sofferta". Il caso ha voluto che la terna finalista sia costituita da tre opere di narrativa. Sarà quindi il voto di sessanta giurati a decidere a chi andranno i seimila euro del Premio letterario, sostenuto in primis dalla Banca Monte dei Paschi di Siena e dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena. Il vincitore della 32esima edizione succederà ad Ernesto Ferrero, trionfatore con "Lezioni napoleoniche"(Mondadori) lo scorso anno, e scaturirà da una sfida, in quest'occasione, tra due autori stranieri e un italiano. Anche per quest'anno la bella e brava attrice Maria Grazia Cucinotta ha confermato la sua presenza come madrina della cerimonia di premiazione, che si terrà a Portoferraio nel Centro Culturale De Laugier, nella serata di sabato 19 giugno p.v.

 

La Giuria letteraria è così composta: Alberto BRANDANI Presidente, Gaspare BARBIELLINI AMIDEI, Giorgio BARSOTTI, Pierluigi BATTISTA, Mario BAUDINO, Marino BIONDI, Giuseppe CONTE, Rodolfo DONI, Emerico GIACHERY, Maria LATELLA, Giuseppe NERI, Massimo ONOFRI, Silvia RONCHEY, Giorgio TOSATTI, Marcello VENEZIANI.

 
INTERVISTA ESCLUSIVA CON L'AUTORE
CON VIZINCZEY L'EROS APPRODA AL PREMIO ISOLA D'ELBA. Dopo Mircea Eliade, Michel Tournier e i premi Nobel Eugenio Montale e Heinrich Böll, l'edizione 2004 del Premio letterario Isola d'Elba è stata vinta da Elogio delle donne mature, edito da Marsilio e scritto dell'autore magiaro Stephen Vizinczey. Al Centro congressuale De Laugier, in Portoferraio, la madrina della serata, l'attrice de "Il postino", Maria Grazia Cucinotta, ha consegnato l'assegno messo a disposizione dal Monte dei Paschi di Siena. Altri gli sponsor impegnati a sostenere la manifestazione, tra cui il Comune locale, il Parco, gli Albergatori, l'Apt. "Vivo a Londra - ha detto Vizinczey - e partendo dal Canada, sono venuto in questa isola della Toscana, che è un paradiso, per ritirare un premio che mi onora. Ho trascorso la giovinezza in un'Ungheria sofferente, oppressa dalla guerra e dall'Unione sovietica. Le esperienze che mi hanno formato sono dunque quelle della guerra, della tirannia, della rivoluzione, della fame e del pericolo costante di morte. Simili esperienze- ha detto ancora Vizinczey- insegnano ciò che è veramente importante nella vita e si riflettono in tutto quello che scrivo. In Elogio delle donne mature ho cercato di esprimere quell'Eros che rende libero l'individuo e lo aiuta a preservare la sua libertà interiore salvandolo dall'adorazione del potere. È l'Eros che attraverso il desiderio, la gioia, l'amicizia e l'amore ci fa sentire parte della comunità umana". Riguardo all'argomento del romanzo, Vizinczey spiega : "Tante sono le ragazze intelligenti e belle, ma saranno ben più interessanti, desiderabili e vivaci intellettualmente quando avranno superato i trent'anni". Elogio delle donne mature ha venduto più di 3.5 milioni di copie nel mondo, di cui 200 mila in Francia, negli ultimi due anni e adesso con la Marsilio, che ha portato il volume in Italia da alcuni mesi, ha già raggiunto oltre quota 35 mila copie. Barbiellini Amidei, noto giornalista elbano del "Corriere della Sera", membro della giuria, ha posto in evidenza l'indipendenza del Premio Elba dedicato a Raffaello Brignetti."La Marsilio ha saputo scegliere l'autore ungherese con coraggio, ed è stata ripagata col successo". (stefano bramanti)
 
<< Inizio < Prec. 21 22 Succ. > Fine >>

Pagina 22 di 22

Libro vincitore
edizione 2019

Il Volume storico del Premio Letterario Internazionale Isola d'Elba - R. Brignetti

 

Sponsor

 

I cookie ci permettono di migliorare la tua esperienza utente. Continuando a navigare su questo sito, accetti il loro impiego. Maggiori informazioni.

Io accetto